Vota il progetto

"Ortobello":prendersi cura dell'arto che cura

pubblicato il 25-05-2016 da petalos@gmail.com in Torino (Cigna)


"Ortobello" è un'area adibita ad orto/giardino all’interno del cortile del centro di salute mentale di via Leoncavallo, creata nel febbraio del 2012 da un piccolo gruppo di utenti e operatori del Centro Diurno in uno spazio, precedentemente destinato a parcheggio, in cui coltivare ortaggi e fiori, ma soprattutto vivere questo spazio in modo più piacevole ed attivo, come un’oasi in cui progettare e sperimentare continuamente. La progettazione, realizzazione e cura dello spazio adibito ad orto/giardino rappresenta per noi occasione e possibilità di prendersi cura di sé, prendendosi cura del proprio territorio, ricostruendolo, coltivandolo, mettendo a disposizione il proprio sguardo e il proprio lavoro all’Altro collettivo e condividendo con esso esperienze in un processo di trasformazione continua. Un viaggio che parte da un giardino privato, quello di ognuno di noi, che ad un certo punto sente il bisogno di offrire degli spazi per aprire dei ponti verso il giardino del vicino e poi ancora poterlo attraversare, lasciarsi attraversare, per percorrere il giardino del gruppo. Ciò fa del nostro orto/giardino un luogo di confine che ha lo scopo di integrare il dentro e il fuori. Il dentro dei nostri servizi, della malattia e del ruolo a volte unico di malato, delle scarse risorse a disposizione e delle poche opportunità; il fuori come ricerca continua di costruzione di reti con servizi ed istituzioni esterne del nostro territorio, ricerche di opportunità ed esperienze per diminuire lo stigma attorno la malattia mentale. Confine tra il dentro dei vissuti dei nostri utenti, dei significati da loro attribuiti alla realtà, dei loro desideri e aspettative delle loro paure e delle loro domande e il fuori legato ai bisogni di integrazione, di coltivare aspettative per un futuro migliore, per potersi autorizzare progetti evolutivi fatti di nuovi sguardi.
Il progetto necessità di materiali per l'esterno per costruire zone d'ombra e relax per effettuare i lavori previsti con lo scopo di favorire l'accoglienza e la fruibilità anche agli abitanti del quartiere.
L'idea che si possa curare il disagio psichico curando anche l'ambiente che ci circonda favorendo l'aggregazione per interesse, curiosità o perché dotati di alcune specifiche competenze in materia di coltivazione degli ortaggi e dei fiori. Tradurre le capacità acquisite nel prendersi cura di se stessi e degli altri, rendendo questo spazio più bello e più ricco per se stessi e per gli altri. “Quello che succede nella città non è soltanto politica o economia, o architettura. Non è nemmeno “ambiente”: è psicologia. Tutto ciò che è “là fuori” è noi.” (James Hillman)
“Date all’uomo la dignità e lasciatelo essere individuo, affinché trovi la sua comunità e la ami.” (Carl Gustav Jung)

Lista degli oggetti utilizzati



Set birreria 200 € 99,00
Sedia Ostuni 6 pezzi totale € 203,4
Gazebo Pergola € 339,00
Casetta Manor € 329,00
Totale € 970,4

Quello che devi sapere


Negozio: Torino (Cigna)
Tempo di realizzazione:
Persone: Coinvolgeremo gli utenti per arredare il giardino quindi il più possibile circa 6 persone
Utente:

© Bricocenter Italia S.R.L. CF e PI 05602640962