Vota il progetto

Miglioriamo la scuola dei nostri ragazzi

pubblicato il 21-03-2016 da romeo.bolzonella@gmail.com in Vertemate

Siamo i genitori di ragazzi che hanno frequentato e frequentano la Scuola media Giovanni Falcone Paolo Borsellino (secondaria di primo grado) a Bregnano, situata in via Diaz 11 - Cap 22070. Da parecchi anni collaboriamo ad attività manuali, che si svolgono all’interno della scuola, finalizzate a stimolare nei ragazzi lo spirito di solidarietà attraverso attività concrete che, nel contempo, incentivano anche la creatività e l’abilità manuale. Tali attività sono finalizzate alla realizzazione di piccoli oggetti che vengono poi successivamente venduti in un mercatino interno
alla scuola; il ricavato é devoluto totalmente a scopi benefici.
Vengono coinvolti i ragazzi che frequentano l’ultimo anno e i molti genitori volontari che mettono a disposizione il loro tempo e le loro capacità. Il materiale e gli attrezzi utilizzati sono donati o resi
disponibili da alcuni genitori o acquistati in negozi di bricolage o cartoleria. Il luogo principale dove si svolge il lavoro è l’aula di arte all’interno della scuola che è utilizzata da una cinquantina di
ragazzi, dai loro insegnanti e saltuariamente da una trentina di genitori per attività manuali di vario tipo. Alcuni lavori vengono esposti nelle altre aule preposte all’insegnamento.
Lo scopo di questo progetto è:
- migliorare l’aspetto e la funzionalità di tale aula, incrementarne la dotazione di attrezzature e materiali in modo da renderla più accogliente ed efficiente per le attività dei ragazzi e degli insegnanti, aggiungendo dei tavoli da lavoro, delle cassettiere e le attrezzature richieste dalle varie attività;
- dotare le altre aule della scuola di listelli di legno da fissare alle pareti per poter appendere alcuni dei lavori eseguiti dai ragazzi.

Benefici per la comunità:
Diversi sono i benefici per la comunità che possono derivare da questo progetto:
1. Mettere a disposizione dei ragazzi e dei genitori volontari dei locali più idonei a lavorare inarmonia, con attrezzature adeguate e un ambiente decoroso.
2. Insegnare ai ragazzi il valore della solidarietà.
3. Avvicinarli al mondo del far da sé, facendo capire l’importanza di riutilizzare materiali discarto che andrebbero altrimenti buttati e insegnando alcune tecniche di lavorazione e alcuni principi didattici relativi all’elettricità, al magnetismo ecc.
4. Sviluppare la manualità, che spesso è ritenuta cosa di poco conto dalle giovani generazioni.
A titolo di esempio vi forniamo una lista dei lavori fatti dai ragazzi, in questa aula e altre adiacenti, con il supporto dei genitori e degli insegnanti e alcune foto dell’aula e dei lavori fin qui eseguiti.
Ogni laboratorio coinvolge mediamente 2 genitori e 5 ragazzi.
1) Laboratorio sottobicchieri realizzati con pistola per colla a caldo e colla a caldo di vari colori.
2) Laboratorio animali in pannolenci realizzati con attrezzi per taglio e cucito
3) Laboratorio cartotecnica album foto realizzati con colla, carta, bottoni e materiali vari
4) Laboratorio cornici e collane realizzate con legno e bottoni
5) Laboratorio orologi in legno e decorazioni realizzati con attrezzi per lavorazione legno e meccanismi per orologi
6) Laboratorio cornici e datario realizzati in legno e colori acrilici a pennello
7) Laboratorio lampade Saturno realizzate con cd di riciclo, semisfere di plastica e diodi led a pila
8) Laboratorio portaposta, appendi chiavi, portatovaglioli realizzati in legno e materiali vari
9) Laboratorio porta rotoli di carta realizzati in legno e decorati con vernici acriliche
10) Laboratori schiaccianoci realizzati in legno e decorati con vernici acriliche
11) Laboratorio porta fiori realizzati in compensato, cartoncino ondulato e provette di vetro
12) Laboratorio motorino a batteria realizzato con legno, magneti, contatto reed filo di rame
13) Laboratorio campanello a batteria realizzato con legno, ferro, filo di rame, interruttore
14) Laboratorio lampada a batteria variazione colore realizzato con led raimbow e sfera di polistirolo
15) Laboratorio ricci realizzati con semisfere di polistirolo, spago, chicchi di caffè e colla a caldo

Lista degli oggetti utilizzati



Due tavoli da lavoro: uno per la lavorazione del legno con eventuale morsa e uno per la lavorazione e il taglio di tessuti, cartoncini ecc.
 Un armadio e/o cassettiere e/o scaffalatura per riporre gli attrezzi
 Pistole per colla a caldo
 Seghetti da traforo e relative lame
 Un seghetto da traforo elettrico con velocità variabile per poter lavorare legno e materie plastiche.
 Un seghetto a vibrazione e relativi accessori (non pericoloso per i ragazzi).
 Set per decoupage.
 50 metri di listelli di legno indicativamente di cm 7 x 1 e relative fisher per poterli appendere alle varie aule.
 Pannelli di compensato multistrato sottile da avvitare come fondo per scaffalatura.
 Set di pennelli e colori acrilici e a tempera
 Taglierine per polistirolo.
 Stencil.
 Pirografo con set di punte
 Sega per cornici.
 Attrezzi per tagliare: cutter, forbici, righe e squadre metalliche da utilizzare con i cutter.
 Pinzatrici
 Avvitatori a batteria. Levigatrici elettriche a batteria

Negozio di Vertemate

Quello che devi sapere


Negozio: Vertemate
Tempo di realizzazione: Tempo stimato per allestire le aule: due settimane di lavoro da parte di 5 genitori volontari con la supervisione degli insegnanti di arte e tecnica.
Persone: Da 5 a 10 persone
Utente:

© Bricocenter Italia S.R.L. CF e PI 05602640962